Benvenuti a Cedavécia

In ladino, la lingua della vallata, cedavécia significa casa vecchia. L’edificio che accoglie il B&B (classificato a tre leoni) risale infatti alla seconda metà dell’800, costruito nel periodo del cosiddetto Rifabbrico ossia della sostituzione programmata degli edifici in legno con edifici in pietra (potete capire meglio la questione cliccando qui o visitando il Museo Algudnei a Dosoledo).

Cedavécia dall’esterno

Questo sguardo alle origini è stato uno dei pilastri del recente intervento di ristrutturazione progettato dal nostro architetto Andrea Turato, assieme alla sostenibilità (impianto di riscaldamento a biomassa integrato con pannelli solari termici), alla ricerca di spazi accoglienti e all’uso di materiali naturali sapientemente messi in opera dal marangòn (falegname) Massimiliano De Martin.

La famiglia quasi al completo

Ma veniamo a noi… Elisabetta, Maria e per l’occasione anche Maddalena (in basso).  La nostra casa diventerà anche un po’ vostra se vorrete venire a trovarci per scoprire, se non la conoscete già, la valle del Comelico.

Contatti